Proiezione del film «Podolskie kursanty» («Cadetti di Podolsk»)

Al Centro Russo di Scienza e Cultura a Roma si continua a celebrare il 75° anniversario della Vittoria: l'8 maggio alle ore 19:00 verrà proiettata la pellicola di Vadim Shmelev dedicata ai cadetti della Scuola Militare di Podoslk: un manipolo di giovani soldati che diedero la vita per difendere la propria patria. Questi ragazzi decisero di adempiere ai propri compiti nonostante la giovane età, l'inesperienza in campo militare e la disparità numerica a confronto dell'esercito tedesco, ritardando l’avanzata del nemico verso Mosca nel momento più critico.

Compressed file

Il film è basato sui documenti a lungo custoditi negli archivi del Ministero della Difesa russo e coperti dal segreto militare. Soltanto nel 2017 i materiali relativi alla difesa della città, su cui poi è stata scritta la sceneggiatura, sono stati consegnati alla Fondazione dei cadetti di Podolsk.

La creazione della pellicola è stata fortemente voluta e sostenuta dal ministro della Difesa Sergej Šojgu e si è svolta sotto l’egida della commissione guidata dal deputato della Duma di Stato Vjačeslav Fetisov. La produzione è stata affidata a Igor Ugolnikov.

Grande attenzione è stata posta nella ricerca storiografica: i costumisti del film hanno fedelmente riprodotto le armi e le uniformi dei cadetti. Nelle parole del regista stesso, la troupe «si è avvalsa di una copiosa documentazione archivistica, studiando meticolosamente le memorie e le testimonianze dei sopravvissuti».

Le scene di combattimenti sono state girate nella regione di Kaluga, vicino Mosca, nei luoghi protagonisti dell’eroica impresa dei cadetti di Podolsk, ragazzi che hanno resistito fino alla morte contro i carri armati tedeschi, a fianco delle altre unità dell’Armata Rossa; solo 300 dei 3.500 giovani soldati fecero ritorno.

Il film sarà proiettato in russo con sottotitoli in inglese.