Concerto per la Giornata dell’Unità Popolare: «L’ambasciata della Maestria»

In occasione della Giornata dell’Unità Popolare, il Centro Russo di Scienza e Cultura a Roma invita tutti al concerto di gala, organizzato dalla Casa della musica di San Pietroburgo.

Compressed file

La serata avrà luogo presso la sede del Centro il 3 novembre alle ore 19:00. I protagonisti di questo appuntamento con la rassegna storica «L’ambasciata della Maestria» saranno due giovani musicisti, vincitori dei concorsi internazionali: Pavel Miljukov (violino) e Andrej Dubov (pianoforte). In programma i brani più suggestivi di S.Prokof'ev, R.Schumann, P.Čajkovskij e M.Ravel.

Dopo la laurea conseguita presso l'Academic Music College del Conservatorio di Mosca Pavel Miljukov continua gli studi musicali presso il conservatorio statale di Mosca «P.I.Čajkovskij» (classe dell’Artista del popolo russo, Prof. Vladimir Ivanov), dove nel 2012 consegue un dottorato di ricerca. Attualmente frequenta il Conservatorio di Vienna (classe del Prof. Boris Kushnir). Pavel suona il violino del maestro Pietro Guarneri, gentilmente concessogli dal Fondo Svizzero «Neva».

Il violinista viaggia molto in Russia e in Europa. Ha al suo attivo numerose esibizioni sui palcoscenici nazionali, e collabora da tempo con le orchestre ed i direttori più importanti, tra cui la Grande Orchestra Sinfonica P.I.Čajkovskij, l'Orchestra sinfonica del teatro Mariinskij, l’Orchestra Sinfonica Statale di Mosca, l’Orchestra Filarmonica di Mosca, la Swedish Wind Ensemble e con l'Orchestra Giovanile del Baltico la Baltic Youth Philharmonic.

Andrej Dubov si è laureato presso l’Accademia Musicale Gnessin (classe del Prof. Sergej Senkov). Dal 2014 al 2016 ha frequentato l’Università Mozarteum a Salisburgo (classe del Prof. Andreas Groethuysen), ed infine dal 2016 è allievo del Prof. Epifanio Comis presso il Conservatorio di Musica di Catania.

Il talentuoso musicista svolge un’intensa attività concertistica in Russia e all’estero. Il pianista è ospite regolare e affezionato delle sale da concerto più rinomate a Mosca e San Pietroburgo. Partecipa attivamente ai festival musicali dedicati a Bach, Beethoven, Schumann, Liszt, Chopin.
 
***
La Festa dell’unità popolare è stata istituita nel 2005 per celebrare e ricordare la storica liberazione di Mosca dall’occupazione polacca, avvenuta il 4 Novembre 1612, con le forze della milizia popolare. Le festività coincidono inoltre con le celebrazioni dell’Icona della Nostra Signora di Kazan’.