Presentazione del libro di Gian Piero Milanetti «Gli angeli sterminatori» al Centro Russo di Scienza e Cultura

In occasione del 72° anniversario della Vittoria nella Grande Guerra Patriottica, il 4 maggio 2017 presso il Centro Russo di Scienza e Cultura a Roma è stato organizzato un incontro letterario con lo scrittore Gian Piero Milanetti, dedicato alla presentazione del suo nuovo romanzo «Gli angeli sterminatori», pubblicato da IBN nel marzo del 2017. Il nuovo libro vede protagoniste le tiratrici scelte russe e le loro azioni eroiche compiute durante la Seconda Guerra Mondiale.

Compressed file
Gian Piero Milanetti

L’evento è stato inaugurato dal vicedirettore del Centro Vassilij Konjaev. A seguire è intervenuto l’interprete Leonardo Paleari, il quale ha parlato a lungo del suo viaggio letterario nella Federazione Russa, intrapreso insieme all’autore  alla ricerca delle tracce per ricostruire la storia delle eroine russe. Giampaolo Innocentini ha declamato alcuni brani tratti dal testo.

Compressed file

All’incontro hanno partecipato le autorità russe ed italiane, tra cui gli addetti militari presso l’Ambasciata della Federazione Russa in Italia ed i rappresentanti dell’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia.

Compressed file
Giampaolo Innocentini

La presentazione del libro ha riscosso grande successo: tanti sono stati i lettori che hanno sollevato domande all’autore il quale ha ampiamente risposto a tutti i quesiti.

***
Gian Piero Milanetti è nato a Roma, dove si è laureato in Lettere e Filosofia all’Università «La Sapienza». Ha scritto per i quotidiani «Il Messaggero», «Il Tempo», «Il Gazzettino di Venezia» ed «Il Giornale».

Nel 2010 debutta come scrittore con il suo primo romanzo «Ménami, mamma», pubblicato dall’editore romano Gaffi. Nel marzo del 2011, Milanetti vince il concorso letterario «Penna Alata», con un racconto ispirato al primo giorno di combattimento di Lydia Litvyak, asso dell’aviazione sovietica. Nello stesso anno, pubblica il suo libro di storia dell'aviazione, sulle aviatrici sovietiche della grande guerra patriottica, «Le Streghe della Notte», rendendo omaggio alle imprese eroiche del 46mo reggimento di bombardamento notturno, composto prevalentemente da donne, giovanissime e piene di coraggio, forza ed eroismo.

Nel 2012 esce la seconda edizione delle «Streghe» e la storia avvincente delle eroine russe diventa il cuore del documentario realizzato da RAI 2.

Il libro è stato tradotto in ceco ed in inglese ed è diffuso in Australia, America, Gran Bretagna, Canada e Repubblica Ceca.