Presentazione dei corsi di Lingua Russa al Centro russo di scienza e cultura a Roma

Il 28 settembre 2016 con una cerimonia solenne sono stati inaugurati i corsi di Lingua Russa per l’anno accademico 2016/2017. Sempre numeroso il pubblico fedele al Centro Russo, tra i nuovi iscritti e gli studenti degli anni passati intenti a continuare il loro percorso didattico, docenti e amanti della cultura russa.

Compressed file

La cerimonia inaugurale è stata preceduta dal saluto del direttore del Centro Oleg Ossipov. Con un buon auspicio, il direttore ha augurato buon lavoro a tutte le componenti dei corsi per il nuovo anno accademico. Il programma dei corsi è stato presentato dalla linguista del Centro Prof.ssa Irina Dvizova, coordinatrice del progetto, la quale ha illustrato i punti salienti del percorso e le novità introdotte nel 2016, soffermandosi sulle modalità di iscrizione, sugli orari delle lezioni e su altre questioni pratiche.

Compressed file

L’edizione 2016 comprenderà un’introduzione importante quale il corso intitolato «Il cinema e la letteratura russa», seguito dalla docente Elena Panova. Riprenderanno inoltre le iscrizioni per il corso intensivo di breve durata destinato agli imprenditori ed agli operatori turistico-alberghieri italiani, affidato a Ekaterina Levina. Entrambe le insegnanti erano presenti all’incontro per illustrare questi percorsi singolari e rispondere alle domande dei partecipanti.

Compressed file

Con il rinnovato interesse riparte quest’anno il progetto «Regole grammaticali da rinfrescare» per i livelli B1 e C1, che ha già riscosso grande successo tra gli studenti del Centro nell’anno accademico 2015/2016.

In occasione dell’evento, la coordinatrice della sede romana del progetto multimediale russo Russia Beyond The Headlines Ekaterina Soboleva ha raccontato le iniziative principali gestite dai media affiliati e utili per chi si dedica allo studio della lingua russa.

Compressed file

Nel corso della serata, con un commosso e sentito tributo, è intervenuto Renato Mariano, figlio del noto slavista Giuseppe Mariano. La sua relazione è stata un omaggio dovuto al grande studioso e traduttore di numerosi classici russi, tra cui I.Bunin, S.Turghenev, N.Gogol’. Renato, insieme al fratello Vladimir, ha donato al Centro alcune memorabili collane degli autori russi dall’archivio del padre.

Compressed file

Un premio speciale per lo sviluppo dei rapporti tra la Russia e l’Italia è stato consegnato a Claudia Lasorsa, già professore associato di lingua e letteratura russa e di linguistica russa all'Università degli Studi «Roma Tre». Ringraziando gli organizzatori ed il pubblico, la studiosa ha ripercorso con grande emozione i suoi viaggi di studio nell’Unione Sovietica. All’iniziativa hanno partecipato inoltre la direttrice editoriale della GattoMerlino Edizioni, poetessa e critica letteraria Piera Mattei, il direttore dell’istituto paritario «Pio IX» Fratel Gabriele di Giovanni ed il direttore del Rome International Center for Materials Science Superstripes (RICMASS) e della casa editrice Superstripes Press, docente di biofisica all’Università degli studi di Roma «La Sapienza» Prof. Antonio Bianconi.

Compressed file