A Frascati, città gemellata con Obninsk, ricorre il 74°Anniversario dell’8 Settembre 1943

Si è svolta a Frascati la cerimonia commemorativa in occasione della data storica del bombardamento avvenuto l’8 settembre del 1943.

Compressed file

Nel 74° anniversario di quel tragico giorno la città di Frascati ha reso omaggio alle oltre 600 vittime civili che perirono durante il bombardamento alleato. Frascati, all’epoca sede del comando tedesco del feldmaresciallo Kesselring, fu colpita da ben 1300 bombe. Persero la vita circa 600 civili, tra cui oltre 70 bambini, e 200 soldati tedeschi, metà degli edifici andò distrutta e tra questi molti monumenti e ville.

Compressed file

La cerimonia commemorativa si è svolta in piazza San Pietro, dominata dalla presenza del maestoso Duomo della città. Alle celebrazioni hanno partecipato le autorità locali, i rappresentanti del clero e delle forze armate. In un momento di grande emozione sono stati lanciati verso il cielo dei palloncini bianchi e sono stati letti i nomi dei bambini morti sotto le bombe.

Compressed file

Il 31 marzo 2017 Frascati e Obninsk hanno siglato il patto di gemellaggio tra le due città, unite nel nome della scienza: entrambe ospitano importanti centri di ricerca scientifica, come il famoso Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Frascati, istituito l’8 agosto 1951.

Compressed file