Alto Adige punta alla Russia: Giornate moscovite in Sud Tirolo

L'Alto Adige punta all'internazionalizzazione con un focus sulla cultura russa: si sono concluse da poco nella provincia di Bolzano le «Giornate moscovite» – una serie di manifestazioni culturali dedicate alla capitale della Federazione Russa, approdate in Sud Tirolo dal 18 al 26 settembre.

Compressed file

La presenza della lingua e della cultura russa nella regione si fa sempre più intensa, grazie agli sforzi congiunti del Centro Russo Borodina a Merano e del Centro Russo di Scienza e Cultura a Roma.

Nell’ambito dell’evento presso la sede del Centro Borodina è stata organizzata una tavola rotonda dedicata al sostegno dei connazionali russi, con la presenza delle autorità locali e dei funzionari russi, tra cui i rappresentanti dell’amministrazione moscovita, gli inviati della Casa del connazionale di Mosca, i membri del Consiglio di Coordinamento delle Associazioni dei connazionali russi in Italia ed i rappresentanti del clero.

I partecipanti del forum hanno fatto il punto sul sostegno di cui necessitano i centri di lingua russa all’estero e sulla necessità di salvaguardare i legami con il paese d’origine. Uno spazio importante è stato dedicato alle attività culturali all’interno del mondo russofono delle comunità russe del Nord Italia.

Il vicedirettore della rappresentanza di Rossotrudničestvo in Italia Vassilij Konjaev ha sottolineato il grande lavoro di promozione socio-culturale, svolto congiuntamente dal Centro Russo Borodina a Merano e dal Centro Russo di Scienza e Cultura a Roma negli anni precedenti, ed ha presentato i progetti futuri per il 2018, rimarcando il massimo impegno del Centro Russo a partecipare ai programmi del Centro Borodina.