Premiati i vincitori del concorso artistico «La luce dei pianeti lontani»

Il 21 dicembre 2017 al Centro Russo di Scienza e Cultura a Roma sono stati premiati i giovani partecipanti del concorso artistico «La luce dei pianeti lontani», organizzato dalla direttrice del laboratorio di pittura presso il Centro Daria Stepanova. L’iniziativa celebra i 60 anni dal lancio del primo satellite artificiale in orbita intorno alla Terra, lo Sputnik 1, nel 1957.

Compressed file

La competizione si è svolta dal 12 al 20 dicembre 2017 e ha dato agli studenti la possibilità di gareggiare in tecniche pittoriche diverse. Al giudizio della giuria sono state sottoposte 140 opere, 49 delle quali sono passate nel finale.

La giuria ha decretato i vincitori dopo una lunga selezione: Dasha Skosyreva (scuola russa «Druzhba»), Luisa Giorgi (centro di studi «N.V.Gogol’»), Elizaveta Kurlanova (scuola «Kirilliza») e Sofia Oudisch (scuola «Parola russa»), tra i più piccolini. Tra gli studenti delle scuole medie che si sono distinti nel concorso, segnaliamo Daria Zassio e Mark Scarpellini (scuola «Parola russa»), Margherita Mocogni (centro di studi «N.V. Gogol’»), Maria Uraksina e Viktoria Kulcikhina (scuola presso l’ambasciata della Federazione Russa). Infine, gli alunni vincitori nella categoria «scuole superiori» sono Pasquale Presta (centro di studi «N.V.Gogol’»), Mariangela Gulevskaja (scuola «Kirilliza»), Arsenij Pavlov, Viktoria Sinezkaja e Svjatoslav Tkhor (scuola presso l’ambasciata della Federazione Russa).

Compressed file

Le giovani artiste Ada Gattuccio (centro di studi «N.V.Gogol’»), Veronica Glotova e Daria Kononova (scuola presso l’ambasciata della Federazione Russa) si sono aggiudicate il premio del pubblico.

Compressed file

La cerimonia di premiazione si è conclusa con un concerto di gala. Durante il concerto si sono esibiti i solisti della scuola di danza «Gioia» (direzione artistica Tatiana Ciuprina), della scuola di canto «Orfeo» (direzione artistica Julia Zykova) e della scuola di recitazione (direzione artistica Natalia Florenskaja), attive presso il Centro Russo di Scienza e Cultura a Roma.