Elezioni del Presidente della Federazione Russa: al voto i connazionali russi in Italia

Il 18 marzo 2018 sul territorio italiano sono stati allestiti 21 seggi elettorali per permettere ai cittadini russi di esercitare il proprio diritto di voto. Per la prima volta i connazionali russi hanno avuto la possibilità di esprimere le loro preferenze anche presso il Centro Russo di Scienza e Cultura a Roma e a Perugia.

Compressed file

Secondo i dati della Commissione elettorale n. 8432, con sede presso il Centro Russo di Scienza e Cultura a Roma, alla Casa Russa si sono recati 416 elettori, mentre nei seggi delle città di Ancora (sede del Consolato Onorario della Federazione Russa) e Perugia (scuola russa «Teremok»), coordinati dalla stessa Commissione, sono stati registrati 159 e 82 voti, rispettivamente.

Compressed file

La grande affluenza presso la «Casa Russa» ha fatto esaurire le schede elettorali ben tre ore prima della chiusura del seggio – tale difficoltà è stata tempestivamente risolta con una stampa aggiuntiva di 300 schede, seguendo le direttive del Comitato Elettorale Centrale e rispettando il diritto costituzionale dei cittadini a votare il proprio candidato.

Compressed file

Le elezioni presidenziali presso i Consolati Generali della Federazione Russa a Genova, Milano e Palermo  si sono svolte il 18 marzo 2018, mentre a  Bari, Bologna, Verona, Catania, Mestre, Napoli, Pisa, Reggio Calabria, Rende, Sanremo, La Spezia, Taggia, Torino e Firenze le urne erano state aperte in anticipo, il 17 marzo 2018.

Compressed file