Gemellaggio tra il comune di Deruta e il comune di Gžel'

Con una cerimonia ufficiale è stato siglato il patto di gemellaggio tra la città di Deruta, il borgo umbro, conosciuto in tutto il mondo per la sua ceramica artistica, e il Comune di Gžel', a 60 km da Mosca, famoso per i manufatti in porcellana dipinta, con disegni caratteristici di cobalto sullo sfondo bianco.

Compressed file

L’accordo è stato sottoscritto dal sindaco di Deruta Michele Toniaccini e dal capo dell’amministrazione della località Gžel'skoe Galina Golinkova.

All’incontro sono intervenuti l’On. Marta Grande, presidente della Commissione Affari Esteri e Comunitari, Oleg Osipov, direttore del Centro Russo di Scienza e Cultura, e Larisa Gavrilova, presidente dell’Associazione «Russia in Umbria».

Compressed file

Un gemellaggio lampo tra le due comunità: in meno di 6 mesi dall’idea iniziale le amministrazioni dei due comuni hanno formalizzato ed ufficializzato l’evento, cogliendo al volo questa importante opportunità di crescita e sviluppo reciproco.

Compressed file

La giornata di festa si è conclusa con uno scambio di doni (i capolavori di porcellana di Gžel' verranno custoditi al museo di Deruta e la delegazione russa porterà a casa un piatto di ceramica con i simboli dell’amicizia) e l’invito da parte del sindaco di Gžel' a visitare la nuova città gemella nel 2019.

Compressed file

La rappresentanza di Rossotrudničestvo collabora attivamente con le amministrazioni russe e italiane per favorire la cooperazione e gli scambi fra i due paesi. Grazie al  sostegno fattivo del Centro Russo di Scienza e Cultura a Roma sono state realizzate numerose iniziative di partenariato, tra cui i gemellaggi tra Obninsk e Frascati (due importanti poli di ricerca nucleare) e Gžel' e Deruta (entrambe città dell’artigianato). Sono prossime alla stipula del patto di gemellaggio Volgograd e Ortona, accomunate da un destino doloroso legato alla seconda guerra mondiale, e le località marittime Sestroretsk e Gaeta.