Roma, il Centro Russo di Scienza e Cultura compie 7 anni

Numerosi sono stati gli eventi organizzati nella capitale per celebrare i 7 anni del Centro Russo di Scienza e Cultura, inaugurato il 24 novembre 2011.

Compressed file

Ospiti d'eccezione, tra cui i rappresentanti delle autorità italiane, del clero e dell’amministrazione capitolina, diplomatici, giornalisti e direttori delle associazioni  dei connazionali russi si sono riuniti alla serata di gala organizzata nella splendida cornice della sede romana dell’agenzia Rossotrudničestvo, accolti dal direttore del Centro Oleg Ossipov e Sergej Medvedev, direttore del dipartimento per il coordinamento dei Centri Russi all'estero e dei programmi internazionali dell'agenzia Rossotrudnicestvo.

«I nostri paesi e i nostri popoli hanno sempre avuto ottimi rapporti, accomunati dai valori culturali e dalle tradizioni, e proprio per questo la ricorrenza di oggi è per noi di vitale importanza», – ha sottolineato Sergej Medvedev.

Compressed file

I partner del Centro hanno espresso sincero apprezzamento per il lavoro svolto in questi anni che ha reso la «Casa Russa» una realtà importante sul panorama culturale e didattico italiano: le iniziative ed i progetti proposti incontrano sempre grande entusiasmo del pubblico, ed i corsi di lingua russa realizzati dal Centro vantano un numero di iscritti in forte crescita.

Compressed file

Nel corso della serata è stato consegnato il riconoscimento governativo «Per il sostegno all’amicizia e alla collaborazione tra i popoli». Tra i vincitori, Luigi Marino, presidente dell’associazione «M.Gorkij» (Napoli), Antonio d’Ettorre, presidente dell’associazione «A.Puškin» (Terracina) e Gianni Cervetti, presidente dell’associazione «Italia – Russia» (Milano).

Compressed file

Hanno ricevuto attestati di merito le co-direttrici del Consiglio di coordinamento dei connazionali russi in Italia (KSARSI) Larissa Terzago e Julia Minsker e inoltre la direttrice del «Centro della cultura russa in Puglia» Olga Novichkova, la direttrice del centro di studi «N.Gogol’» Natalia Pereslavtseva, la direttrice della scuola russa «Armonia» (Milano) Ljudmila Lazareva, e le collaboratrici del Centro Elena Garanina e Polina Efimkova. L’agenzia Rossotrudničestvo ha premiato con un attestato di merito la coordinatrice dei corsi di lingua russa Irina Dvizova, linguista e interprete.

Per l’occasione, con un omaggio musicale si sono esibiti i talentuosi artisti russi di Penza. I musicisti del gruppo folcloristico «Stargorod» hanno interpretato i brani più popolari della tradizione russa e della musica pop e disco con gli strumenti tipici quali la balalajka, la domra e la fisarmonica.

Nell’ambito dei festeggiamenti sono state organizzate delle tavole rotonde presiedute dal Dott. Medvedev, con la partecipazione dei direttori delle associazioni italo-russe e delle rappresentanze dei connazionali russi sul territorio italiano.

Compressed file

Al forum delle associazioni hanno aderito i già citati Luigi Marino e Antonio D’Ettorre, raggiunti dai colleghi Giovanni Giuliano (Trinitapoli), Marta Tongiani (Carrara), Larissa Gavrilova (Perugia) e Annalisa Seoni (Milano).

Compressed file

L’incontro con i connazionali ha riunito le rappresentanti Elena Tukshumskaja (Palmanova), Olga Novichkova (Bari), Irina Pererva (Palermo) e le direttrici delle scuole russe a Roma Olga Rusina, Natalia Gorina, Elena Kalnitskaja e Julia Illarionova.

Compressed file

Tra gli argomenti oggetto del dibattito, la crescente importanza delle associazioni italo-russe, il sostegno alla lingua russa, l’ampliamento delle biblioteche presso le scuole e i centri di studi russi, le opportunità di studio presso le università russe e l’avviamento dei gemellaggi tra le città russe ed italiane.