«Stagioni Russe», edizione 2018: conferenza stampa di chiusura

Il 19 dicembre 2018 presso il Centro Russo di Scienza e Cultura a Roma si è tenuta una conferenza stampa di chiusura del progetto delle «Stagioni Russe» in Italia.

Compressed file

Durante la cerimonia il ministro della Cultura della Federazione Russa Vladimir Medinskij ha sottolineato come l’Italia sia un partner strategico per la Russia in molti ambiti e, soprattutto, nel campo culturale. Il ministro ha definito l’edizione 2018 delle «Stagioni Russe» un successo senza precedenti: più di 6 milioni di spettatori hanno assistito agli eventi della kermesse e ciò significa che un italiano su dieci ha partecipato a una manifestazione di cultura russa.

Compressed file

Il ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo in Italia Alberto Bonisoli ha rilasciato parole di grande stima per gli organizzatori che avevano assicurato la piena riuscita e la preparazione impeccabile dell'evento, aggiungendo: «Il festival dimostra chiaramente il successo di questo programma culturale diversificato di altissimo livello».

Compressed file

Tra gli ospiti d’onore alla cerimonia di gala, l’ambasciatore straordinario e plenipotenziario della Federazione Russa in Italia Sergej Razov, il presidente dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia Michele Dall’Ongaro e il direttore principale dell’Orchestra Sinfonica «P.I.Čajkovskij», artista del popolo dell’URSS Vladimir Fedoseev.

Compressed file

***
«Le Stagioni russe» sono un importante progetto di promozione della cultura russa rivolto agli spettatori europei. Nell’ambito del festival che è durato per tutto il 2018, in 74 città italiane sono stati realizzati più di 310 eventi, tra cui mostre, spettacoli teatrali, concerti di musica classica, balletti, progetti dedicati all’arte cinematografica, tournée degli ensemble tradizionali più importanti, manifestazioni circensi e performance artistiche. La rassegna ha coinvolto più di 12.000 artisti che si sono esibiti su 200 palcoscenici in tutta Italia.