Mostra fotografica «Il ghetto di Minsk, la morte della speranza» con la presentazione del film «Zonderghetto»

In occasione della Giornata internazionale di commemorazione delle vittime dell'Olocausto che ricorre annualmente il 27 gennaio, il 22 marzo 2019 è stata inaugurata al Centro Russo di Scienza e Cultura a Roma la mostra tematica dal titolo «Il ghetto di Minsk, la morte della speranza», corredata dalla proiezione del film «Zonderghetto».

Compressed file

La serata è stata aperta dal direttore del Centro Russo Oleg Ossipov e dal primo consigliere dell’Ambasciata della Repubblica di Belarus in Italia Olga Dolgopolova.

Compressed file
Olga Dolgopolova

Il ghetto di Minsk, uno dei più grandi in Europa, divenne operativo nel luglio del 1941. Vi transitarono oltre centomila ebrei, costretti a vivere in condizioni terribili; circa novantamila di essi vennero uccisi verso la fine del 1942. Il 21 ottobre 1943 l’esistenza del ghetto finì: durante questo ultimo pogrom vennero uccisi dai nazisti tutti i residenti del quartiere che erano ancora in vita. Al massacro, che ebbe fine solo il 23 ottobre 1943, sopravvissero poche persone.

Compressed file

Nell’ambito dell’evento è stato presentato il film «Zonderghetto»,  un documentario di grande impatto che racconta le tragiche sorti degli ebrei austriaci, tedeschi e cecoslovacchi deportati dai nazisti a Minsk e vittime degli eccidi compiuti nei pressi di Maly Trostenets. Le riprese del film si sono svolte a Minsk, a Trostenets e nelle altre città europee. Il materiale per il documentario, gentilmente concesso dai musei bielorussi ed europei, è corredato dalle interviste ai familiari delle vittime, storiografi e ricercatori.

Compressed file

L’esposizione allestita presso il Centro Russo raccoglie fotografie storiche relative alle drammatiche vicende del ghetto di Minsk e sarà visitabile fino al 29 marzo. Orari di apertura: dal lunedì al venerdì, dalle 10:00 alle 19:30.

L’evento è stato organizzato grazie al sostegno dell’Ambasciata della Repubblica di Belarus in Italia.