Serata letteraria con il poeta e diplomatico Vladimir Masalov

Una serata al Centro Russo di Scienza e Cultura a Roma dedicata alle poesie dell’autore e rinomato diplomatico russo Vladimir Masalov.

Compressed file

L’incontro è stato inaugurato dal direttore del Centro Oleg Ossipov, il quale ha rimarcato il talento multiforme dell’autore, in linea con i grandi personaggi della diplomazia russa.

Compressed file

Segretario dell’Unione degli scrittori della Federazione Russa e membro dell’Accademia della poesia, Vladimir Masalov ha al suo attivo numerosi premi e riconoscimenti letterari, tra cui la «Piuma d’oro» della Moscovia, il primo premio nel Concorso Nazionale di poesia Fëdor Tjutcev, ed inoltre i premi dedicati ai grandi classici russi Esenin, Rubtsov e Gumilev. Il poeta ha letto alcune delle sue poesie, scritte nel corso del tempo e, inoltre, ha parlato del suo percorso professionale e letterario, presentando agli ospiti della «Casa russa» la sua nuova rassegna poetica, composta da quartine, dal titolo suggestivo «Senza il dolore, l’amore non potrebbe vivere nel cuore».

Compressed file

Vladimir Masalov è nato a Neverovo, nella regione di Rjazan’, nel 1940. Dopo il diploma ottenuto all’istituto minerario, lavora agli scavi della metropolitana di Mosca e si dedica allo sport, diventando campione di judo e sambo. Si laurea presso l’Università statale russa di educazione fisica, sport e turismo e ottiene un ulteriore titolo presso il prestigioso Maurice Thorez Institute of Foreign Languages di Mosca.

Compressed file

Durante la sua carriera diplomatica è stato console della Federazione Russa in Svezia e ha svolto missioni contrassegnate da grande professionalità in diversi paesi del mondo, tra cui Bangladesh, Giappone, Gran Bretagna, Myanmar e Uganda. È inviato straordinario e plenipotenziario della Federazione Russa.

Compressed file

Nel 1999 nasce la sua passione per la poesia, e nel corso degli anni l’autore pubblica 30 rassegne poetiche di grande spessore: «In viaggio», «Destino», «Amore e bontà ci proteggeranno», «La fonte», «Il cielo», «La mia vela». Per la sua prolifica attività letteraria e creativa, Vladimir Masalov è stato insignito dell’ordine di Gavriil Deržavin.

I versi del poeta sono stati tradotti in bulgaro, cinese, inglese, italiano, polacco, spagnolo e svedese.