Intervento del senatore russo Alexej Puškov presso il Centro russo a Roma alla vigilia dell’arrivo del presidente Putin in Italia

Grande successo per l’intervento del presidente della Commissione del Consiglio federale (Russia) sulla politica dell'informazione riguardo al tema: Russia ed Europa: tensione senza ragione.

Compressed file
Direttrice del Centro Russo a Roma Darya Puškova
AracneTV

L’incontro è stato aperto da Aleksandr Avdeev, ambasciatore della Federazione Russa presso la Santa Sede, il quale ha rimarcato le spiccate doti diplomatiche del relatore descrivendolo come un grande protagonista della scena mediatica nazionale e internazionale.

Compressed file
Alexej Puškov e Aleksandr Avdeev

Senatore, presidente della Commissione del Consiglio federale russo sulla politica dell’informazione, già presidente della Commissione della Duma di Stato per gli affari esteri dal 2011 al 2016, autore e presentatore del programma «P.S.» sul canale TV Center, in onda da 21 anni, Alexej Puškov ha analizzato gli esiti della crisi quinquennale tra la Russia e l’Europa, soffermandosi sulla natura artificiale del conflitto, dando una valutazione critica della politica europea delle sanzioni e rispondendo infine al quesito sul possibile avvicinamento della Russia alla Cina.

Il senatore si è detto fiducioso per quanto riguarda le prospettive future dei rapporti tra la Russia e l'Unione Europea, auspicando che le relazioni, spinte dalle reciproche necessità, entrino nella fase di normalizzazione nel più breve tempo possibile.

Compressed file
Alexej Puškov

«Il ritorno della delegazione russa all'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa diviene dunque un momento simbolico, un punto di partenza per la risoluzione del confronto politico tra la Russia e l’Europa», – ha sottolineato l’ospite d’onore.

«Nonostante la tensione, il presidente Putin mantiene contatti regolari con i capi di stato della Finlandia e dell’Ungheria, con il presidente Macron e la cancelliera Merkel», – ha spiegato il senatore. Pertanto, «a prescindere dalle personalità di coloro che guideranno l'Unione Europea nel prossimo futuro, l’approccio europeo verso la Russia inizia a cambiare, stanco delle «pressioni degli Stati Uniti e dell’artificiale e inutile politica delle sanzioni», – ha ribadito Puškov.

Compressed file
Ospiti del Centro Russo a Roma

La serata ha riscosso la piena approvazione del pubblico presente: più di 200 ospiti riuniti alla «Casa Russa», i rappresentanti del corpo diplomatico, della nobiltà italiana, personalità di spicco della politica e della cultura, giornalisti, opinionisti e numerosi connazionali russi.