«Vacanze romane» per la stampa – evento di fine corso

Nella splendida cornice del Centro Russo di Scienza e Cultura sono stati consegnati i certificati ai partecipanti del percorso formativo «“Vacanze romane” per la stampa», tenutosi nella città eterna dal 14 al 21 luglio.

Compressed file

Il tema centrale dell’evento – «Roma è una città aperta» –  ha trovato ampio spazio di riflessione nelle opere dei giovani giornalisti, blogger, fotoreporter e critici d’arte provenienti dalla Russia e dall'Europa. I lavori presentati sono stati attentamente valutati da una giuria di esperti composta dai rappresentanti dell’associazione The Commonwealth of Journalists, della rete RAI, del quotidiano La Repubblica e dello studio fotografico romano Bianco Lab.

Compressed file

Nell’ambito del forum i partecipanti hanno assistito ai laboratori organizzati dal fotografo dello studio Bianco Lab Michele Cirillo e dal fotografo di viaggio Emiliano Vincenti, hanno visitato la redazione della RAI e del quotidiano La Repubblica per approfondire le nozioni di impaginazione e presentazione del materiale attraverso i social media. Gli ospiti della capitale si sono poi recati presso gli studi di Cinecittà, per un’anteprima italiana della pellicola «Krymchane» («Crimeani») di Ashot Jazoyan, produttore e segretario dell'Unione russa dei giornalisti nonché responsabile del progetto «“Vacanze romane” per la stampa». Il film è stato corredato da sottotitoli in italiano (creati appositamente per l’evento).

Compressed file
Compressed file

Il percorso formativo si è concluso con un viaggio a sorpresa: i partecipanti sono andati a Milano per conoscere gli autori del popolare canale YouTube Kuzno-TV e partecipare al workshop sulle tendenze del design per la comunicazione al campus Bovisa del Politecnico di Milano.

L'iniziativa è stata organizzata dall’associazione The Commonwealth of Journalists con il sostegno della rappresentanza di Rossotrudničestvo in Italia.