Rossotrudničestvo e la Società storico-militare russa hanno firmato un accordo di cooperazione

Il 6 agosto si è svolta la cerimonia di firma dell'accordo di cooperazione tra Rossotrudničestvo e la Società storico-militare russa (RVIO).

Compressed file

Soddisfazione nelle parole della direttrice dell’agenzia Rossotrudničestvo Eleonora Mitrofanova, la quale auspica che l'accordo firmato diventi la base per efficaci attività congiunte in vari settori. In particolare, prioritario sarà il coordinamento degli sforzi per contrastare la falsificazione della storia e valorizzare i monumenti di guerra. «Questo è un momento significativo, specialmente alla vigilia del 75° anniversario della Vittoria. Abbiamo finalmente unito le forze. I materiali in possesso della RVIO sono molto estesi e potremmo usarli per organizzare eventi e mostre volti a contrastare la falsificazione della storia», – ha rimarcato la direttrice.

Compressed file

La grande intesa tra i due enti è stata evidenziata dal presidente della Società storico-militare russa Vladimir Medinskij: «Rossotrudničestvo è partner permanente della Società e abbiamo una visione comune su molti temi. Gli uffici di rappresentanza di Rossotrudničestvo sono sparsi in tutto il mondo, anche in quei paesi dove si sono verificati eventi militari e storici, e dove sono conservati i monumenti ai nostri caduti e le sepolture militari: è importante e necessario lavorare proprio in quei luoghi per contrastare la falsificazione della storia e preservare la memoria dei nostri soldati».

L'accordo tra la RVIO e Rossotrudničestvo permetterà di formalizzare la cooperazione tra le parti nel campo della conservazione dei monumenti e dei luoghi del patrimonio militare e storico russo sul territorio degli stati stranieri e offrirà nuove prospettive di collaborazione internazionale in ambito umanitario.